OMICIDIO CONIUGI AMBROSIO: ACSINIEI AVEVA RAPINATO ANCHE UNA VILLA A SOCCAVO

IMPRONTE DIGITALI INCASTRANO LA BANDA Marius Acsiniei Vasile, 22 anni, uno dei tre rumeni dei coniugi Ambrosio nella villa di Posillipo a Napoli, aveva partecipato anche ad un’altra rapina commessa insieme ad un altro complice in una villa di Soccavo il 6 aprile scorso.

NAPOLI Lo rivela la polizia scientifica che dopo l’efferato delitto di Franco Ambrosio e della moglie Giovanna Sacco, ha riesaminato tutti i casi di rapina in villa degli ultimi mesi, avvenuti con il medesimo modus operandi. In particolare, l’attenzione è stata posta su una rapina consumata nella mattinata del 6 aprile in una villa di Soccavo, dove due uomini a volto scoperto, scavalcato il muro di cinta del giardino, ritenendosi indisturbati, si erano introdotti nella villa attraverso una finestra al primo piano, senza accorgersi della presenza sul terrazzo, al piano terra, di un’amica di famiglia, ospite presso l’abitazione.

La donna, allertata dai rumori sospetti, era salita al piano superiore e verificata la presenza dei malviventi, aveva tentato di darsi alla fuga, rovinando per le scale. Acsiniei Vasile e il complice, però, si erano scagliati con violenza contro la donna che era stata immobilizzata, incappucciata e colpita con pugni e calci al volto e su tutto il corpo. La donna, trasportata presso l’ospedale Cardarelli di Napoli, era stata giudicata guaribile in 18 giorni e trattenuta presso il nosocomio partenopeo perchè la Tac aveva evidenziato anche la frattura dello zigomo sinistro. Uno scrupoloso sopralluogo effettuato dal personale della polizia scientifica ha consentito di rilevare sulla scena del crimine due impronte, una palmare ed una digitale, che non risultavano appartenere ad alcun pregiudicato presente nella banca dati Afis.

Successivamente la donna era stata anche invitata presso il locale Uacv (Unità analisi crimini violenti) dove era stato elaborato un identikit di uno dei rapinatori. Le successive comparazioni, disposte a seguito del duplice omicidio di Posillipo, hanno consentito di appurare che le impronte lasciate sui mobili della villa di Soccavo dai rapinatori appartenevano ad Acsiniei Vasile, uno degli accusati dell’omicidio Ambrosio. Un ulteriore riscontro si è ottenuto anche dalla comparazione dell’identikit sviluppato nell’immediatezza della rapina con sequestro di persona presso la villa di Soccavo, con la fotosegnaletica del 22enne rumeno.

Redazione Napoli

Guarda l’edizione odierna di CampaniaTg24

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: