REGGIO CALABRIA, 2 COLPI DI PISTOLA AD UNA GAMBA PER INTIMORIRE L’INGEGNERE CRUCITTI. MOVENTE LEGATO ALL’ATTIVITÀ LAVORATIVA

UN ”AVVERTIMENTO” LEGATO A QUESTIONI LAVORATIVE E’ questa la pista che i carabinieri stanno seguendo per ricostruire il movente dell’agguato, avvenuto ieri sera a Reggio Calabria, al dirigente del settore lavori pubblici e programmazione del Comune, Pasquale Crucitti.

REGGIO CALABRIA – Un ”avvertimento” legato a questioni lavorative. E’ questa la pista che i carabinieri stanno seguendo per ricostruire il movente dell’agguato, avvenuto ieri sera a Reggio Calabria, al dirigente del settore lavori pubblici e programmazione del Comune, Pasquale Crucitti.

ORE 21: L’AGGUATO IN VIA SALVATORE – Le lancette dell’orologio segnavano le 21. Due killer nascosti sotto la sua abitazione di via del Salvatore, nel quartiere Tremulini, aspettavano con tremore il suo arrivo. Appesa è sceso dalla sua auto, una mercedes fuori-serie, i sicari sono entrati in azione esplodendoli contro alcuni colpi di pistola. Due proiettili hanno raggiunto il professionista alla gamba destra. Mentre gli attentatori si allontanavano lungo i saliscendi di ‘Tre Mulini’, l’ingegnere Crucitti si è rimesso al volante e ha raggiunto rapidamente il pronto soccorso degli Ospedali Riuniti. Il personale medico del nosocomio reggino gli ha riscontrato una ferita al polpaccio e una al tallone.

IL SERVIZIO SULLA SCENA DEL CRIMINE A cura di newz.it


UN MOVENTE MISTERIOSO – Nel corso della notte gli investigatori dell’Arma dei carabinieri hanno sentito parenti e amici del professionista, scavando nella vita privata del dirigente comunale. Pochi elementi utili alla ricostruzione di puzzle di difficile composizione, resa ancora più ardua dall’assenza di testimoni oculari. Secondo la prima ricostruzione effettuata dagli inquirenti, l’agguato di via Salvatore era finalizzato esclusivamente ad intimorire Crucitti, come testimonia l’atteggiamento dei sicari che hanno mirato volutamente alle gambe con lo scopo chiaro di lanciargli un avvertimento. Crucitti, che e’ stato sentito dai carabinieri, non avrebbe fornito alcun elementi utili alle indagini, ma gli investigatori sono quasi certi che il movente sia legato all’attività’ professionale del dirigente. Per questo motivo hanno acquisito la documentazione relativa alle pratiche di cui Crucitti si stava occupando al Comune, allo scopo di trovare nuovi spunti per l’attivitàa’ investigativa.

CHI E’ PASQUALE CRUCITTI – Cinquantasette anni, l’ingegnere Crucitti è noto come un uomo serio e di indubbie capacità professionali. A livello di ipotesi la più accreditata sembra portare inevitabilmente verso l’ambito dell’attività lavorativa. Il settore dei Lavori pubblici è particolarmente delicato. In passato, il 28 dicembre 2002, si era registrato il pesante avvertimento a Franco Germanò. La Lancia Y dell’allora assessore ai Lavori pubblici era stata devastata dall’esplosione di una bomba. L’attentato era stato compiuto allinterno del complesso residenziale “La Bruna”, nel rione Saracinello, nella zona Sud della città, dove l’amministratore risiede con la famiglia.(ndr.Paolo Toscano?

FOTO GDS REDAZIONE REGGIO CALABRIA

Guarda l’edizione odierna di reggioTg24

Guarda l’edizione odierna di calabriatg24

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: