TUTTA SAN MARCO ARGENTANO ALLA RICERCA DEL PICCOLO MICHEAL

ALLA RICERCA DI MICHEAL Sono ancora senza esito le ricerche di Michel Cipolla il bambino di 5 anni scomparso ieri pomeriggio dalla sua abitazione in contrada Ghiandaro a San Marco Argentano. L’unità cinofila ha individuato una pista, che giunge fino alla meta’ del boschetto che si sviluppa dietro l’abitazione dei genitori.

SAN MARCO ARGENTANO – Sono ancora senza esito le ricerche di Micheal Cipolla il bambino di 5 anni scomparso ieri pomeriggio dalla sua abitazione in contrada Ghiandaro a San Marco Argentano. Le operazioni si erano parzialmente interrotte intorno alla mezzanotte a causa dell’oscurita’, dopo diverse ore di perlustrazione nell’hinterland di San Marco Argentano. Questa mattina il compito delle forze dell’ordine e’ resa estremamente difficile dalla presenza della nebbia che avvolge la zona.

LE RICERCHE – Nelle ricerca di Micheal sono attualmente impegnati i carabinieri della compagnia locale, i vigili del fuoco, la protezione civile, il Corpo forestale dello Stato e diversi volontari della popolosa comunità cosentina, che operano con l’aiuto del nucleo elicotteristi e cinofili.

L’unità cinofila ha individuato una pista, che giunge fino alla meta’ del boschetto che si sviluppa dietro l’abitazione dei genitori, ma successivamente si interrompono e tornano indietro. E’ l’unica traccia al momento trovata dal fiuto dei collaboratori a quattro zampe delle forze dell’ordine. La foschia che ancora avvolge la zona impedisce agli elicotteri di alzarsi in volo per continuare anche dall’alto le ricerche di Michael Cipolla.

LE NOTIZIE DALLA PROCURA – ”Allo stato attuale non escludiamo alcuna ipotesi, anche se quella della disgrazia appare quella piu’ probabile”. Lo ha detto il procuratore della Repubblica di Cosenza, Dario Granieri, ai microfoni dei giornalisi, in riferimento alla scomparsa a San Marco Argentano (Cosenza) del piccolo Michael Cipolla. La Procura di Cosenza, in merito alla scomparsa del bambino, ha aperto un’inchiesta che e’ coordinata dallo stesso procuratore Granieri. ”Un dato significativo – ha aggiunto Granieri – e’ che nella zona in cui e’ scomparso il bambino ci sono alcuni canali di scolo nei quali si stanno concentrando le ricerche”. La Procura sta attendendo l’esito di alcuni accertamenti scientifici che vengono condotti dai carabinieri. ”Soltanto dopo – ha detto Granieri – potremo avere qualche elemento in piu’ sulle cause della scomparsa di Michael”.

REDAZIONE COSENZA

Speciale Micheal Cipolla – Aggiornamenti in tempo reale

Guarda l’edizione odierna di CosenzaTg24

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: