NUOVA SCOSSA DI TERREMOTO IN ABRUZZO: UN ALTRO BOATO E LA TERRA OSCILLA COME UN DIAPASON

L’AQUILA – Un’altra boato e la terra oscilla come un diapason. Una violenta scossa durata almeno 20 secondi ha scosso, pochi istanti prima delle 20, L’Aquila e tutto l’Abruzzo. L’intensità è stata di 5,5-5,7 gradi sulla scala Richter. Il sisma è stato avvertito in modo intenso anche a notevole distanza dall’epicento, in particolare a Roma.

LE VITTIME SONO 228 – Il bilancio si aggrava: sono 228 le vittime accertate del sisma che ha devastato l’Abruzzo nella notte tra domenica e lunedì. I corpi delle vittime sono disposti nell’hangar della scuola sottufficiali della Guardia di finanza, dove è allestito l’obitorio. Quindici morti, per effetto delle ferite riportate, non sono stati ancora identificati. Vista la situazione di alcuni feriti il bilancio potrebbe ancora aumentare.

Gli sfollati sono oltre 17mila: 10mila a L’Aquila e 7.120 nella provincia abruzzese. Secondo quanto dichiarato dal premier Silvio Berlusconi, sono circa 150 le persone estratte vive dalle macerie. I feriti superano leggermente le 1000 unità: 500 sono in ospedale e di questi un centinaio in condizioni difficili. Entro martedì sera – promette il premier – «saranno ultimate 20 tendopoli con 16 cucine da campo che potranno ospitare 14.500 persone».

Nel frattempo lungo le strade di Paganica si sente chiaro il grido stridulo delle sirene, che potrebbe indicare lo sviluppo di nuovi crolli.

Massimiliano Riverso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: