CATANIA, OMICIDIO MARIA PIA SCIUTO: ” AVEVA UN ALTRO ED AVEVA DECISO DI LASCIARMI”.

DELITTO PASSIONALE PER UNA RELAZIONE VIRTUALE Sono queste le parole che inchiodano Giuseppe Castro, 35 anni, che nella tarda mattinata del 30 Marzo uccise la moglie Maria Pia Scuto, 41 anni, al culmine di una furente lite per gelosia sgozzandola con un cutter..

Maria Pia Sciuto

CATANIA Il movente passionale è stato confermato dall’uxoricida durante l’interrogatorio di garanzia in carcere, davanti al Gip ed alla presenza del pm Salvatore Faro. Castro ha rivelato di avere recentemente scoperto una relazione sentimentale virtuale che la moglie aveva intrattenuto  con un palermitano conosciuto da tempo sulla chat di Msn Messenger.

Il delitto non è stato premeditato, ma frutto di un raptus d’ira. L’arma usata è un cutter che si trovava nella cucina dell’appartamento di Via Costanza, successivamente gettato nello scarico del bagno per occultare l’arma del delitto. Subito dopo l’omicidio ha chiamato il 113 dicendo alla polizia: “ho ucciso mia moglie, venite a prendermi”. Dell’omicidio si era auto-accusato poche ore dopo il figlio maggiore della coppia, che ha 15 anni, ma sotto il peso delle domande degli ha subito ritrattato la versione, spiegando di averlo fatto perchè non sopportava l’idea che il padre finisse in prigione, privando della figura paterna anche le due sue sorelline più piccole.

Redazione Catania

> CATANZARO > COSENZA > CROTONE > REGGIO > VIBO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: