PALLAGORIO, UN PARENTE CONFESSA: “L’HO UCCISA PER 100 EURO”. 45ENNE FERMATO PER L’OMICIDIO DELLA 83ENNE TERESINA ARCURI

Antonio Ruggiero - Omicidio Teresina Ammirati

LA CONFESSIONE DI RUGGIERO «Le avevo chiesto un prestito di cento euro, non me li ha voluti dare e per questo che l’ho uccisa». Quasi uno sfogo liberatorio le parole pronunciate ieri mattina da Antonio Ruggiero.

Antonio Ruggiero

CROTONE «Le avevo chiesto un prestito di cento euro, non me li ha voluti dare e per questo che l’ho uccisa». Quasi uno sfogo liberatorio le parole pronunciate ieri mattina da Antonio Ruggiero (nella foto), dal letto del reparto di medicina d’urgenza dell’Ospedale civile dove era in osservazione dopo il maldestro tentativo di suicidio, di cui si era reso poco prima protagonista. Quelle poche frasi hanno confermato agli investigatori dell’Arma dei carabinieri che erano più che fondati i loro sospetti sull’identità dell’autore del crudele delitto della 83enne di Pallagorio, rinvenuta cadavere nella sua abitazione venerdì scorso. Una vera e propria confessione quella resa ai militari ed ai magistrati dal quarantacinquenne che ha raccontato come ha ucciso Teresina Ammirati: vedova e madre consumata dal dolore per la morte due anni fa del suo unico figlio, venuto a mancare per un male incurabile. Anche per questo forse l’anziana aiutava con inviti a pranzo ed altre attenzioni quel suo cugino di secondo grado, senza lavoro e con problemi di salute che era per lei come un nipote. Antonio Ruggiero («una personalità border line», l’ha definito il procuratore Mazzotta), era spesso nell’abitazione di via Francesco Crispi a Pallagorio dove “zia Teresina” viveva da sola. E c’era anche giovedì scorso quando dopo essersi visto rifiutato dalla pensionata , un prestito di cento euro («mi servivano per acquistare delle medicine»; si è giustificato con gli investigatori), l’ha dapprima strangolata con un paio di collant di cui si è sbarazzato e poi, l’ha anche soffocata con un cuscino. Lo ha raccontato lui stesso ieri mattina agli investigatori coordinati dal procuratore Raffaele Mazzotta e dal sostituto Pier Paolo Bruni. «Si è sgravato di un peso», ha osservato il dott. Mazzotta nella conferenza stampa convocata per dare notizia dell’emissione di un provvedimento di fermo a carico di Ruggiero accusato di omicidio aggravato da futili motivi e dalla crudeltà e di tentato furto. Il 45enne ha ammesso infatti di avere cercato nella casa dell’anziana dei soldi ma di non averne trovati. Certo è che quando venerdi nell’abitazione della donna, nel centro storico di Pallagorio, sono intervenuti i carabinieri della stazione di Verzino che hanno scoperto il cadavere, nella casa non c’erano segni di effrazione, né disordine che potesse far pensare a una rapina. Tutti elementi, come ribadito ieri nella conferenza stampa che hanno indirizzato verso la pista del conoscente le indagini tese a scoprire l’autore dell’omicidio. Lo hanno sottolineato nei loro interventi il procuratore Mazzotta, il comandante provinciale dell’Arma colonnello Mario Conio, il comandante della Compagnia di Cirò Marina capitano Paolo Nichilo e il maresciallo Stefano Maraglino della stazione di Verzino. Poi la conoscenza del territorio e delle situazioni di vita dei protagonisti, da parte dei militari, le voci raccolte in paese ed anche il rimorso dell’omicida reoconfesso hanno fatto il resto. Messo alle strette dagli interrogatori dei carabinieri della Compagnia di Cirò Marina, Ruggiero è caduto in contraddizioni sui suoi movimenti nel giorno del delitto. Poi infine, ieri mattina dopo quel maldestro tentativo di suicidio con tagli ai polsi e i rubinetti del gas di casa aperti, in ospedale è arrivata la confessione che ha chiuso il caso

LUIGI ABBATE GAZZETTA DEL SUD

CALABRIATG24 VIDEOTG IN TEMPO REALE DALLA TUA REGIONE

CROTONETG24 – IL VIDEOTG DALLA CITTA DELLO JONIO


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: