CATANZARO, OMICIDIO DOMENICO DONATO: LA MACABRA SCOPERTA NEL MATTINO DI SIANO

domenico-donato

IL GIALLO DI SIANO Una maledizione oscura intrisa di sangue, fuoco e misteri sembra aver avvolto in un alone di mistero la Città dei Tre Colli. Tre omicidi in rapida sequenza hanno destabilizzato la serenità del capoluogo calabrese, alieno tradizionalmente dai misteri della cronaca nera.

Catanzaro Dopo Massimiliano Citriniti, accoltellato mortalmente per futili motivi nel parcheggio del centro commerciale “Le Fornaci”, e Antonia Critelli, deceduta per arresto cardiocircolatorio nelle ore successive alla violenta rapina avvenuta nella sua abitazione di viale Pio X, è il turno di Domenico Donato. 54enne rappresentante di commercio, trovato carbonizzato all’interno della sua Volvo, incendiata nella discarica abusiva adiacente al polmone verde di Siano.

La macabra scoperta è stata effettuata ieri mattina da due uomini impegnati a fare jogging lungo i sentieri dell’orto botanico di Siano. La nube di fumo mista all’odore intenso di bruciato ha richiamato l’attenzione dei due sportivi, che, addentratisi nella discarica adiacente alla pineta hanno scoperto il cadavere semi carbonizzato di Donato, riverso all’interno di una Volvo Station wagon.

Lanciato immediatamente l’allarme, sul posto sono intervenute diverse pattuglie della Polizia, seguite a breve distanza dal medico legale Giulio Di Mizio assieme al sostituto procuratore Simona Rossi, che coordina le delicate indagini

Il rogo dell’auto ha reso irriconoscibile il cadavere di Donato, trasformato in numerose porzioni del corpo in esegui resti scheletrici, complicando il lavoro della scientifica. Dopo tre ore trascorse vanamente nel tentativo di risalire all’identità del cadavere, l’enigma è stato risolto grazie al numero di targa dell’autovettura, una Volvo 40 station wagon, intestata ad una società di prodotti caseari con sede a Marcellinara per la quale ha operato in passato lo stesso Donato, che ultimamente lavorava per un’azienda del mercato ittico con sede a Catanzaro Lido.

La vittima era incensurata, senza alcun precedente penale. La Polizia allo stato attuale delle cose non esclude alcuna ipotesti e nelle ultime ore sta verificando la rete di relazioni private e lavorativa di Donato.

Massimiliano Riverso Redazione Centrale

CALABRIATG24 L’INFORMAZIONE VIDEO IN TEMPO REALE DALA TUA REGIONE
> CATANZARO > COSENZA > CROTONE > REGGIO > VIBO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: