OMICIDIO FABRIZIO GRECO, PRIMA RICOSTRUZIONE DEI FATTI CONFERMA LA DINAMICA DEL FOLLE GESTO

IN PREDA ALL’ALCOOL COMPIE UN GESTO DI CUI SI PENTE Sarebbe stato lo stesso omicida di Fabrizio Greco, il giovane 25enne deceduto nella notte per gravi ustioni ad Acri (Cosenza), a chiamare l’intervento del 118.

.

ACRI(CS) Secondo le prime ricostruzioni effettuate dai Carabinieri, l’aggressore di Greco, che attualmente e’ piantonato nel nosocomio di Acri, avrebbe cosparso della benzina addosso alla vittima, dandogli poi fuoco con un accendino. L’insano gesto è scaturito a seguito di una lite, resa incandescente dai fumi dell’alcol e dall’alienazione momentanea dalla realtà. Nel folle gesto, lui stesso avrebbe riportato delle gravi ustioni alle braccia. Impaurito ed evidentemente pentito dell’azione compiuta, ha subito chiamato i sanitari. Greco, avvolto dalle fiamme, avrebbe iniziato una corsa folle per tentare di spegnere il fuoco. Successivamente si sarebbe accasciato nella centralissima via Roma, ormai privo di vita. Nella vicenda, secondo le ultime indiscrezioni, sarebbe coinvolta almeno un’altra persona.

REDAZIONE COSENZA

CALABRIATG24 L’INFORMAZIONE VIDEO IN TEMPO REALE DALA TUA REGIONE
> CATANZARO > COSENZA > CROTONE > REGGIO > VIBO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: