OMICIDIO CAVALIERI. SI È COSTITUITO NELLA NOTTE ANDREA MEGALE. ULTIMA FERMATA IL QUARTIERE CATAFORIO

ANDREA MEGALE ULTIMA FERMATA NELL’AREA DELLO STRETTO Si è costituito nel pieno della notte agli agenti della polizia di Stato Andrea Megale, 32 anni, l’autista di pullman ricercato da venerdì scorso in quanto ritenuto l’autore materiale dell’omicidio di Domenico Cavaleri.

REGGIO CALABRIASi è costituito nel pieno della notte agli agenti della polizia di Stato Andrea Megale, 32 anni, l’autista di pullman ricercato da venerdì scorso in quanto ritenuto l’autore materiale dell’omicidio di Domenico Cavaleri, 39 anni, operaio forestale, davanti all’ingresso della scuola media “Maresca” di Locri, dove questi stava attendendo l’uscita del figlio.

La tormentata decisione è arrivata al termine di una giornata convulsa: il quarto giorno di fuga era terminato con un nulla di fatto, nonostante i controlli e le ricerche degli agenti della Polizia di Stato di Siderno e dei carabinieri del Gruppo di Locri fossero state estese a tutta l’hinterland della Locride.

Malgrado ciò i contatti con la famiglia del giovane, tenuti dagli agenti del Commissariato di Siderno diretto dal vicequestore Luigi Silipo e dal commissario capo Francesco Giordano, sono stati per tutto il giorno continui e costanti e, poco istanti dopo la mezzanotte, hanno dato i loro frutti: Megale, accompagnato dai familiari, si è consegnato, ed è stato associato al carcere di Reggio Calabria. Secondo quanto si e’ appreso dagli inquirenti, la consegna era stata concordata dopo che Megale aveva fatto sapere alla polizia di volersi costituire.

Andrea Megale si era dato alla macchia venerdì scorso, subito dopo aver sparato e freddato Cavaleri. Nei suoi confronti la Procura di Locri ha emesso un provvedimento di fermo per omicidio volontario aggravato e ha pubblicamente diffuso la foto  al fine di rivelare la sua identikit.

Prima di scomparire il giovane si è disfatto della pistola calibro 7,65, ritrovata in seguito dalla polizia, utilizzata per uccidere Cavaleri e ha raccontato al padre Giuseppe, ferroviere in pensione, di aver ammazzato l’operaio forestale, e di averlo fatto per vendicare col sangue le presunte offese, vessazioni e aggressioni fisiche subite negli ultimi mesi da padre e figlio.

I recenti dissidi, con minacce e aggressioni fisiche, tra Cavaleri e il giovane Megale, sarebbero iniziati a seguito dell’agguato avvenuto il 19 luglio dello scorso anno sul lungomare di Locri, nella quale Cavaleri rimase lievemente ferito per effetto dei proiettili esplosi da killer mai identificati. Da questo episodio, tra l’operaio forestale e il duo Andrea e Giuseppe Megale si sarebbe creata una profonda frattura , sfociata in alcune aggressioni e culminata venerdì scorso nell’omicidio di Cavaleri.

L’uomo, dopo gli accertamenti di rito in Questura, sara’ condotto nel carcere reggino in attesa della convalida del fermo che dovra’ essere notificato dal gip di Reggio, competente in quanto  l’arresto e’ avvenuto nel quartiere Cataforio, territorio della citta’ dello stretto. L’incartamento verrà poi trasmesso alla Procura di Locri che ha emesso il fermo.

Cavaleri, 39 anni, figlio di Maria Cordi’, appartenente alla famiglia coinvolta nello storico scontro con i Cataldo, secondo la ricostruzione degli investigatori, e’ stato ucciso perchè la sera precedente al delitto, durante una partita a carte, aveva dato uno schiaffo al padre di Megale. Quest’ultimo, per vendetta, lo ha ucciso sparandogli cinque colpi con una pistola calibro 7.65, due dei quali lo hanno raggiunto alla testa mentre la vittima attendeva l’uscita del figlio da scuola.

REDAZIONE LOCRIDE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: