BRIATICO, 9 AVVISI DI GARANZIA PER ABUSO DELLE NORME URBANISTICHE, INDAGATO ANCHE IL SINDACO ANDREA NIGLIA

ABUSIVISMO EDILIZIO, IN CORSO VASTA OPERAZIONE Il sindaco di Briatico, Andrea Niglia, è attualmente indagato congiuntamente ad altre otto persone tra amministratori e responsabili del settore tecnico nell’ambito di una inchiesta condotta dai carabinieri per abuso e violazione delle norme urbanistiche.

BRIATICO I carabinieri del comando provinciale di Vibo Valentia e di altri reparti specializzati, hanno fatto irruzione nel Comune di Briatico, centro turistico sulla costa vibonese, per notificare nove avvisi di garanzia al sindaco, ad altri amministratori ed a personale dell’ufficio tecnico.

Il sindaco di Briatico, Andrea Niglia, è attualmente indagato congiuntamente ad altre otto persone tra amministratori e responsabili del settore tecnico nell’ambito di una inchiesta condotta dai carabinieri per abuso e violazione delle norme urbanistiche. I carabinieri della compagnia di Vibo Valentia e del nucleo tutela patrimonio artistico stanno eseguendo dalle prime ore del mattino numerose perquisizioni degli uffici amministrativi e delle abitazioni delle nove persone indagate. E’ in atto inoltre il sequestro di 21 mila metri quadrati di terreno, del valore di circa due milioni di euro, oggetto di reati urbanistici.

I dettagli dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si svolgerà negli uffici della Procura di Vibo Valentia da Mario Spagnuolo.

REDAZIONE VIBO VALENTIA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: